Soft Skills Improvement

I Soft Skills sono i tratti caratteriali personali o qualità ognuno di noi ha a livello individuale. Essi costituiscono ciò che siamo. Ciò comprende i nostri atteggiamenti, le nostre abitudini e il modo in cui interagiamo con altre persone.

Sono molto meno tangibili delle competenze, delle pratiche e delle tecniche (che infatti sono chiamati Hard Skills), e a differenza questi ultimi, non si imparano partecipando a programmi di formazione, né studiando sui libri.

Si possono acquisire attraverso esperienze educative e sforzandosi di osservare come i nostri comportamenti impattano su se stessi e sulle persone con cui entriamo in contatto.

Alcuni esempi:

  • la bassa capacità di ascolto ci limita quanto interagiamo con le altre persone;
  • l’incapacità di gestire bene il proprio tempo ci impedisce di raggiungere i risultati voluti o ci consente di raggiungerli al prezzo di inutili stress;
  • la capacità di ricevere feedback ci consente di crescere personalmente e professionalmente;
  • la capacità di dare feedback ci consente di aiutare gli altri a migliorare.

Il processo che segue utilizza il gruppo per prendere coscienza dei propri punti di forza e di debolezza e attraverso il feedback dei colleghi, di migliorare nelle aree che si ritiene di doverlo fare.

Processo

1. Prima della giornata di delivery, con il Cliente (tipicamente il capo/responsabile del team) si decidono i soft skills che si vogliono indagare e migliorare all’interno del team.

2. Prima della giornata tutti (incluso il capo) devono compilare un foglio Excel (che viene loro mandato in precedenza) ogni persona valuta se stessa e le altre del team sui Soft Skills estratti prima – Ogni partecipante rimanda al facilitatore (e solo a lui/lei) il suo foglio compilato

3. Il facilitatore aggrega i dati e prepara un po’ di statistiche che userà poi in aula. I dati verranno sempre aggregati in modo tale che nessuno potrà mai sapere che valutazione è stata data da un singolo collega.

4. In aula dopo una sessione frontale su come dare e ricevere feedback, ognuno a turno:

a) si alza, espone i suoi punti di forza e dichiara perché pensa di essere forte in quelle aree; e di seguito i suoi punti di debolezza, dichiarando perché pensa di essere debole in quelle aree.

b) riceve in busta chiusa una pagina stampata con i risultati dell’assessment.

lunga pausa caffè per confrontarsi individualmente col facilitatore (3-5 min a testa) e riflettere su come gestire al meglio il feedback appena ricevuto 

5. Lavoro di gruppo organizzato in modo tale che ogni partecipante possa dare/ricevere feedback da ogni altro partecipante

In particolare ci sono due domande predefinite da fare ad ogni interlocutore riguardo i propri punti di debolezza appena scoperti, ed una domanda predefinita riguardo i propri punti di forza appena scoperti nei risultati dell’assessment

6. Una seconda e diversa sessione a gruppi dove ognuno si prende un commitment di miglioramento su due/tre Soft Skills ed alcuni altri del team che si prendono il commitment di dargli/le feedback continui sul suo stato di avanzamento rispetto agli impegni che si è preso/a

Esempio di restituzione

Esempi Restituzione

 Una Stima

Partecipanti

  • Da un minimo di 4 ad un massimo di 12
  • È necessaria la partecipazione del CAPO – chi compra il progetto e valuta i risultati

Valore

€ 3000 + eventuali spese di trasferta